File PDF/a-b

Inviato da claudio.gangemi il Ven, 05/08/2020 - 11:02

File PDF/A-1a o PDF/A-1b

Il formato PDF/A è declinabile in due diverse versioni, definite alle lettere i. e j. dell’art. 1 del D.M. 04.08.15 nel modo che segue:

PDF/A-1a”: livello di conformità del PDF/A che indica la completa aderenza ai requisiti ISO 19005-1, compresi quelli relativi alle proprietà strutturali e semantiche di documenti;

PDF/A-1b”: livello di conformità del PDF/A alla minima aderenza ai requisiti ISO 19005-1 per garantire che la riproduzione affidabile dell’aspetto visivo del documento sia conservabile nel lungo periodo, affinché mantenga lo stesso aspetto anche quando verrà visualizzato o stampato in futuro;

La differenza tra il PDF/A-1a e il PDF/A-1b consiste nel fatto che il primo garantisce la corrispondenza del file, a prescindere dal sistema che lo riproduce ed a livello semantico e di struttura: ogni carattere viene quindi replicato in modo indipendente dal supporto; il secondo garantisce la corrispondenza dell’aspetto visivo, un file PDF/A-1b appare uguale a prescindere dal sistema che lo apre.

Il D.M. 04.08.15 impone l’utilizzo del formato PDF/A-1a ovvero PDF/A-1b (i due formati vengono sempre ammessi in via alternativa ed equivalente fra di loro) per i seguenti atti:

  • gli atti nativi digitali da immettere nel sistema SIGIT ex art. 10 del D.M.;
  • gli atti originariamente cartacei convertiti in formato digitale dalla segreteria della Commissione Tributaria che li immette nel PTT ex art. 11 del D.M.;
  • i documenti allegati agli atti ex art. 10 del D.M. (per questi ultimi è altresì ammesso il formato TIFF con una risoluzione non superiore a 300 DPI, in bianco e nero e compressione CCITT Group IV (modalità Fax)

Come ottenere un file PDF/A:

Con Open Office: file -> esporta -> selezionare il formato pdf -> nella sezione «opzioni/generale» spuntare PDF/A-1a

Con Microsoft Office: file -> salva con nome; -> cliccare su altre opzioni; -> selezionare il formato PDF; -> selezionare “Opzioni”; -> spuntare Conforme a PDF/A

Con PDF Creator: una volta selezionata la funzione di stampa per il file che ci interessa rendere compatibile con lo standard PDF/A, è sufficiente scegliere la stampante Pdf Creator e quindi selezionare: Profilo -> PDF/A (conservazione a lungo termine) -> salva

Per verificare se un file in nostro possesso rispetta i requisiti dello standard PDF/A, esistono degli strumenti online che permettono di verificare se un file pdf rispetta lo standard PDF/A, ad esempio: http://www.validatepdfa.com.

Un primo controllo (non definitivo) è poi offerto da Acrobat Reader (dalla versione X in poi) che dovrebbe far apparire un flag con la scritta “Il file è conforme allo standard PDF/A ed è stato aperto in modalità sola lettura per evitare modifiche” se il nostro file rispetta lo standard